VIRTUALIZZAZIONE E IPERCONVERGENZA:
UNA SFIDA SU CUI INVESTIRE

Flessibilità, scalabilità e sicurezza per un’infrastruttura moderna

Virtualizzazione e iperconvergenza sono due termini che negli ambienti IT ricorrono spesso insieme, accostandosi ad agilità, efficienza e risparmio economico. Scegliere un’infrastruttura scalabile e ad alta prestazione è una garanzia per il successo dei progetti di virtualizzazione.

Nello specifico le soluzioni di Virtual Desktop Infrastructure garantiscono agli utenti accesso sicuro ai dati e alle applicazioni aziendali, anche da remoto.

VIRTUALIZZAZIONE E IPERCONVERGENZA:
UNA SFIDA SU CUI INVESTIRE

Flessibilità, scalabilità e sicurezza per un’infrastruttura moderna

Virtualizzazione e iperconvergenza sono due termini che negli ambienti IT ricorrono spesso insieme, accostandosi ad agilità, efficienza e risparmio economico. Scegliere un’infrastruttura scalabile e ad alta prestazione è una garanzia per il successo dei progetti di virtualizzazione.

Nello specifico le soluzioni di Virtual Desktop Infrastructure garantiscono agli utenti accesso sicuro ai dati e alle applicazioni aziendali, anche da remoto.

realizzare un’architettura flessibile e scalabile

Reti collabora da diversi anni con Banca Popolare di Sondrio, una delle prima banche popolari italiane ispirate al movimento cooperativo di credito, interfacciandosi con il Servizio Organizzazione Sistemi Informativi (SOSI) per attività legate all’infrastruttura informatica.

L’ultimo progetto che vede Reti collaborare con Banca Popolare di Sondrio è il piano di Virtual Desktop Infrastructure (VDI) per la virtualizzazione delle postazioni di lavoro.

Da qualche anno, per rispondere alle esigenze di business continuity, Banca Popolare di Sondrio ha avviato un progetto di virtualizzazione delle postazioni di lavoro, destinato a disaccoppiare il dispositivo fisico dall’ambiente software.

L’architettura flessibile e scalabile realizzata con il supporto di Reti ha offerto al team SOSI modalità all’avanguardia per distribuire, gestire e proteggere le applicazioni e i desktop virtuali. Agli utenti finali sono state garantite opportunità di business mobility e semplicità, permettendogli di lavorare con continuità anche al di fuori della propria sede.

Il grande successo e la visibilità della soluzione VDI hanno spinto l’Istituto a investire ulteriormente su questa tecnologia affidandosi alle competenze di Reti per una ulteriore espansione dell’infrastruttura.

Virtualizzazione a due step

Una delle architetture introdotte è stata la virtualizzazione delle postazioni di lavoro (VDI) basata sull’infrastruttura iperconvergente.

L’infrastruttura VDI è stata fondamentale per far fronte alle esigenze di smart working durante la pandemia Covid-19.

Mentre lo strumento di VDI offre un approccio semplificato per distribuire, proteggere e gestire le app e i desktop virtuali assicurando agli utenti finali la possibilità di lavorare sempre e ovunque con qualsiasi dispositivo, l’architettura iperconvergente, con le sue caratteristiche di scalabilità e flessibilità, garantisce il buon funzionamento dell’infrastruttura. 

Virtualizzazione a due step

Una delle architetture introdotte è stata la virtualizzazione delle postazioni di lavoro (VDI) basata sull’infrastruttura iperconvergente.

L’infrastruttura VDI è stata fondamentale per far fronte alle esigenze di smart working durante la pandemia Covid-19.

Mentre lo strumento di VDI offre un approccio semplificato per distribuire, proteggere e gestire le app e i desktop virtuali assicurando agli utenti finali la possibilità di lavorare sempre e ovunque con qualsiasi dispositivo, l’architettura iperconvergente, con le sue caratteristiche di scalabilità e flessibilità, garantisce il buon funzionamento dell’infrastruttura. 

Siamo orgogliosi di supportare Banca Popolare di Sondrio con la quale, nel corso degli anni, si è creato un rapporto di apprezzamento e collaborazione sostenuto dalle nostre competenze in ambito consulenziale e tecnologico. Averci scelto per questo sfidante progetto, che racchiude l’opportunità per i dipendenti di poter lavorare in mobilità in maniera sicura ed efficiente permettendo la prosecuzione delle attività lavorative in remoto, ci ha resi partecipi del processo di evoluzione della Banca; siamo riconoscenti della fiducia riposta che continueremo a ripagare con l’impegno dedicato al successo dell’iniziativa.

Bruno Paneghini, Presidente e Amministratore Delegato di Reti

Reti, primo partner italiano, ha rafforzato nel tempo una collaborazione nata come Nutanix Premier Reseller Partner, per poi diventare Nutanix Consulting Partner: un livello di partnership permette di proporre i servizi del partner direttamente ai clienti in qualità di tecnici qualificati Nutanix.